Archivi Blog

L’importanza di avere qualcosa da fare

Molti pensano che la salute del cane sia esclusivamente qualcosa che riguarda il suo stato fisico, in fondo ha da mangiare, un divano su cui dormire e una cuccia calda che l’aspetta. Questo senza dubbio è vero, specialmente se pensiamo ai moti cani sfortunati che passano la loro vita in canile ma è altrettanto vero che il cane ha bisogno anche di qualcosa di più.

In natura passare le giornate a dormire sul divano sarebbe impossibile per loro e per questo spesso una vita troppo sedentaria può portare ad alcuni comportamenti nevrotici che in alcuni casi estremi diventano davvero ingestibili. L’importante quindi è non solo dare un ruolo ben preciso al vostro cane all’interno del gruppo familiare ma fare in modo che possa portarlo avanti con lo svolgimento di mansioni relative a tale posizione.

Ipotiziamo che non siate dei padroni che vanno a caccia o a correre o degli appassionati di agility o di altre discipline, dovete comunque fare in modo che il vostro cane abbia dei piccoli compiti da svolgere e da portare a termine per ricevere un premio. Inventatevi dei piccoli giochi educativi, dei rompicapo, diventate creativi! Sbizzarritevi: scatole chiuse con dentro un bocconcino, giochi di attivazione mentale (argomento che approfondiremo in seguiti), piccoli percorsi, cacce al tesoro. Provate a pensare a quante piccole attività potreste fargli fare senza un’eccessiva fatica ne’ per voi ne’ per lui.

Prossimamente vi suggerirò qualche trucchetto per tenerlo mentalmente attivato…

foto | Eugene0126jp (Own work) [CC-BY-SA-3.0 or GFDL], via Wikimedia Commons

Annunci

I giochi, ogni cosa a suo tempo

Giochi sparsi tutti intorno alla cuccia del cane, giochi sparpagliati in ogni angolo del giardino o del salotto, giochi in un cesto a disposizione in qualche angolo della casa. Sono tutti scenari classici di uno degli errori comuni che alcuni di noi sono soliti commettere: quello di lasciare al nostro cane il totale controllo su suoi passatempi e in particolare sui giochi.

Questa situazione sarebbe meglio evitarla per far sì che il vostro cane capisca quando è l’ora del gioco e quando no e soprattutto capisca che siete voi a stabilirlo e non lui. Deve comprendere che siete voi i custodi dei suoi passatempi preferiti e che è il momento di giocare solo se e quando lo dite voi.

Posizionate palle, palline, corse e giochi di gomma vari in una scatola chiusa che lui non sia in grado aprire o magari su uno scaffale alto.. quando avete del tempo a disposizione per giocare (cercato di trovare almeno 10 minuti tutti i giorni) prendete un gioco e lasciatelo a disposizione totale del vostro peloso. Una vola che avete finito di giocare, ditegli che è stato bravo e mettete via il gioco.. è arrivato il momento di calmarsi e riposare.

Un ultimo consiglio: cercate di giocare con un solo gioco alla volta o al massimo due, averne troppi a disposizione potrebbe portare il vostro cane a distrarsi facilmente, prendere il secondo gioco tutto per se’ e sminuire così la vostra autorevolezza. E’ importante che impari a giocare CON voi!

foto | by Michal Osmenda from Brussels, Belgium (Fetch!) [CC-BY-SA-2.0], via Wikimedia Commons