Archivi Blog

Il Medico Risponde: Strani atteggiamenti

Salve,
ho deciso di tirare fuori dal canile una cagna,la cui mamma e’ un lupo
siberiano, il padre sconosciuto..
Adesso ha un anno ed un mese; da un mese a questa parte ha preso il vizio di
salire tutte le notti sul tettuccio della macchina, puo’ immaginare come sia
combinata pertanto la mia macchina. Il canile mi dice che il tutto e’ dovuto al fatto che ha uno scombussolamento perche’ non ha ancora avuto il primo ciclo.
La mia domanda e’ : e’ vero che il motivo e’ il ritardo nel ciclo? Puo’ essere il suo istinto da lupo,e quindi si mette nel punto piu’ alto,come se da quell’altezza potesse comandare sul branco?

P.S. gli amici non vengono piu’ a casa mia, come vede un auto ferma infatti, sale sopra e si mangia l’antenna.

Ciao e grazie. Salvatore

 

Caro Salvatore,

mi dispiace per il disagio che il comportamento della sua cagnolina le sta causando. Analizzando la situazione mi viene da pensare che questo atteggiamento di salire sul tetto delle auto che lei descrive, derivi da un comportamento che talora i cani hanno in canile, ovvero di salire sulle loro cucce. Il motivo esatto di questo atteggiamento può essere spiegato in diversi modi, ma non essendo io un medico comportamentalista, rimanderei ad un collega più esperto per l’approfondimento.

E’ vero che nella fase precedente il calore e nel periodo successivo il comportamento del cane può subire modificazioni, pertanto non è escluso che questa spiegazione possa avere un qualche fondamento, ma a mio avviso la causa scatenante deve essere ricercata altrove. E’ successo qualcosa negli ultimi mesi che possa averlo scatenato? Introduzione di nuovi animali, cambio di casa, nuove persone che frequentano la sua abitazione? Quanto tempo è passato da quando ha adottato la cagnolina al canile?

Tutte queste informazioni potrebbero servire a comprendere meglio il problema e riuscire pertanto a risolverlo.

Cordiali saluti

Foto: http://wolfdog.org

 

           

Annunci

Qualche consiglio per prepararsi a Capodanno

La maggior parte di noi in questi giorni pensa prima di tutto alla mattina del 25… giustamente! Però vorrei attirare l’attenzione su un’altra festività che ci aspetta poco dopo: Capodanno!

Dopo le ferie estive è uno dei momenti più complicati per chi ha un cane.

A causa del loro udito moto sviluppato il rumore dei botti di fine anno crea ai nostri amici a quattro zampe non pochi disagi. Alcuni esemplari reagiscono con comportamenti estremi, come ad esempio la necessità di scappare senza una metà precisa pur di allontanarsi dai rumori che sentono.
Ecco alcuni consigli utili, pubblicati dal sito www.vitadacani.info, da mettere in partica la sera del 31 dicemebre.
– Se possibile, evitare di lasciare il cane da solo o in compagnia di estranei.
– Chiudere finestre e tapparelle della stanza dove si trova.
– Cercare di distrarlo con il gioco o altre cose.
– Non impedirgli di andare a nascondersi dove vuole.
– Non coccolarlo e non rassicurarlo (confermerebbe la sua paura).
– Fare finta di niente, trattandolo in modo normale.
– Nei casi più difficili, consultare il veterinario per la somministrazione di un eventuale leggero tranquillante (anche di natura omeopatica o fitoterapica)
L’Enpa consiglia inoltre:
Se qualcuno dovesse avvistare in un cane smarrito cerchi di avvicinarlo con attenzione, senza compiere gesti bruschi (potrebbe manifestare ancora paura), provi a rassicurarlo, magari offrendogli del cibo e chiami il Servizio Veterinario della Asl. Una volta raccolto e portato al canile sarà molto semplice risalire al proprietario tramite il microchip e, qualora non l’avesse, sarà comunque il luogo dove i proprietari potranno andare a riprenderlo.

I bravi padroni

1- si mettono nei panni del proprio cane
2- sanno che il rispetto è la chiave di un buon rapporto
3- conoscono i propri limiti e imparano dalle lezioni degli altri
4- antepongono sempre il benessere dei propri cani al proprio
5- dimostrano coraggio e pazienza nei momenti di diffcoltà
6- comprendono l’importanza della responsabilità
7- pensano al futuro
8- sono divertenti ed ottimisti
9- non sottovalutano mai l’istinto dei propri cani
10- accettano che i cani siano diversi da loro
11- sanno quando è il momento di dirsi addio
12- diventano forti quando i loro cani diventano deboli
13- permettono al cane di essere se stesso
14- vogliono dare ai propri cani il meglio

(tratto da: Amicane di Jan Fennell)