Archivi categoria: Razze canine

Bergamo, nuova ordinanza: il cane a misura di padrone

Entrerà in vigore dal 1 giugno. «Chi porta in giro l’animale deve avere corporatura e peso proporzionato».
Pena una multa da 25 a 150 euro
Se il cane è grosso anche il padrone che lo porta a spasso lo deve essere. È quanto prevede in sostanza una recente ordinanza del Comune di Rota Imagna, in provincia di Bergamo, che entrerà in vigore dal 1 giugno e che regolamenta «il rapporto tra la popolazione umana e le specie canine domestiche».

Nel testo si legge: «È fatto divieto assoluto di consentire la libera circolazione dei cani, senza la presenza di un conduttore di una corporatura e un peso proporzionato alla mole dell’animale». Lo scrive oggi L’Eco di Bergamo.

Nello stabilire l’uso di guinzaglio e museruola, l’ordinanza obbliga anche i padroni a tenere conto dei pesi reciproci: «Il conduttore deve avere una corporatura e un peso proporzionati». Dunque: tanti chili l’uno, altrettanti l’altro. Pena una multa da 25 a 150 euro.

20130512-205215.jpg

Annunci

Nasce il registro dei maltrattatori di animali Dopo le violenze su un husky il parlamento del Michigan sta per approvare una nuova legge

LANSING – Lo stato del Michigan, negli Usa, sta vagliando in questi giorni una proposta di legge che prevede l’istituzione di un registro degli abusatori di animali, uno strumento che aiuterebbe, secondo i promotori, a creare un effetto deterrente verso comportamenti violenti e criminali contro gli animali.

Se l’iniziativa dovesse essere approvata dall’assemblea del Michigan, i nomi dei maltrattatori sarebbero resi noti all’opinione pubblica e, inoltre, verrebbe loro negato il diritto di avvicinarsi agli animali, compresa la possibilità di adottare cuccioli da canili o rifugi. L’idea di un registro degli abusatori è stata promossa da Matt Falk, il cui husky Logan nel 2011 fu sfigurato con dell’acido da batteria da un malintenzionato. Il cane, allora undicenne, morì qualche settimana dopo a causa delle ferite e delle escorazioni provocate dall’acido.

Falk decise allora di aprire una pagina Facebook per denunciare il fatto e promuovere l’istituzione del registro. La sua battaglia sta dunque per giungere ad un esito positivo o almeno così spera Falk: “Sebbene l’attacco a Logan sia stato una cosa terribile – ha detto il promotore dell’iniziativa -, abbiamo la possibilità di trasformare questo triste evento in qualcosa di positivo per gli animali di questo stato, forse di tutta la nazione. Ogni fuoco nasce da una sola scintilla”.

20130502-020237.jpg

Uomini…razza bastarda.

ROMA – È stato avvelenato ed è in coma Rocky, il cane pastore che due anni fa commosse tutta Italia per aver percorso da Salerno oltre 600 chilometri per tornare dal suo padrone a Carrara. Qualcuno lo aveva «rapito» mentre il suo padrone stava facendo il bagno a Marina di Carrara e lo aveva portato in Campania.

L’appello. Il padrone Ibrahim Fwal, siriano ma da anni residente a Carrara, ora è disperato ma non ha i soldi per curare Rocky e quindi lancia un appello: «Aiutatemi a salvarlo», dice. «Rocky – spiega Fwal – da giovedì scorso è in coma, lo hanno avvelenato, era uscito un paio d’ore da solo perché io dovevo fare delle commissioni. È senza sensi, non mangia, si sta spegnendo come una candela, ha bisogno di cure».

Rocky (qui la sua storia) era salito più volte alla ribalta delle cronache e nell’estate scorsa era stato protagonista di un episodio singolare a Forte dei Marmi: era in sella ad uno scooter con il casco e gli occhiali da sole assieme al suo padrone e una pattuglia della polizia elevò al siriano una multa poi pagata da un gruppo di cittadini di Carrara che si erano impietositi. Lo scorso Natale era stato la gioia dei piccini in centro dove era vestito da Babbo Natale

20130423-081448.jpg

Buon Compleanno Nonno Adorato…

image

È cosi difficile per chi, come me, ha fatto delle parole scritte la sua ragione di vita… Oggi tesoro mio arrivi al tuo 13 anno di vita…e io queste parole non le trovo.
Auguri quindi, meraviglioso esemplare d’amore profondo…
Auguri Theodoro mio

L’aLe

Wiston, un bulldog bianco, balla il blues!!!

Incredibile, ma vero:Wiston il bulldog va pazzo per il blues.
I padroni suonano, cantano e lui… si lascia andare a un ballo davvero spassoso.
E se la musica si ferma, lui torna ad accucciarsi…
fantastico!!!!

http://www.oggi.it/video/notizie/2013/01/18/il-cane-winston-balla-il-blues-che-spasso/

Ecco il video di una invasione di campo a 8 zampe!!!

….e poi ci sono le storie a lieto fine…
buona palla a tutti…

Invasione a 8 zampe!

Fa sesso col la sua cagnetta…”e’ lei che me lo chiede…”

Allora, ci sono cose che non commento per educazione, e questa e’ una di quelle…
unico consiglio alle autorita’ e alla famiglia, VI PREGO TOGLIETEGLI LA CAGNETTA!!!

news da Il Messaggero…ROMA – “È la mia cagna a farmi sapere quando ha voglia. A volte non vuole per settimane”. Con questa frase-shock, rilasciata al B.Z. Berlin, un ragazzo tedesco di 26 anni di nome David ha candidamente confessato di essere innamorato di Maromi, la sua cagnolina dalmata e di farci regolarmente sesso. Una pratica non nuova per lui: «Ho fatto sesso per la prima volta a vent’anni con un cane. Ha cominciato lui da solo e la cosa mi ha turbato. La gente mi chiama stupratore, sfruttatore di animali e così via, ma qui non c’è proprio niente di violento”», ha spiegato il giovane, che ora vuole lavorare come guardiano di uno zoo.

Problemi legali. David ha raccontato anche che la sua famiglia non ha ancora accettato questa “relazione”, ma lui – si spiega sul sito d’informazione belrinese – non vuole più nascondersi. In Germania il sesso con gli animali non è del tutto vietato, ma ora il governo sta pensando di apportare delle modifiche alla legge per proteggere gli animali.

20121103-201443.jpg

Scambio cane…Pincher vs Chihuahua

Cari Amici,
Oggi girando per la rete, ho finalmente trovato l’Annuncio…

“Pincher minuscola cambio con chihuahua a Roma – eBay Annunci Vendo o cambio con chihuahua mini non cucciolo una bellissima pincher minuscola grande …” (taglio per evitare eventuali insulti…)
image

image

Dico finalmente, perché avendo un fidanzato di 45 anni taglia grande, posso finalmente (ecco che ritorna…) scambiarlo con uno di 25 taglia media…così evito i tacchi!

image

Credo che sia un affare imperdibile.
Sia per il cane, che per il fidanzato!

Meglio che la prendo a ridere…altrimenti mi rovino la giornata…

Credetemi la gente è folle, i cani non lo sono mai.

Un abbraccio e buon week end

L’aLe

Muoiono due Dobermann e 19 Cavalli…per un incendio doloso

Due splendidi esemplari di Dobermann e Diciannove cavalli sono morti la notte scorsa nell’incendio doloso della stalla di un maneggio a Marina di Grosseto.
Il fuoco si è sviluppato intorno alle 1 distruggendo la struttura in pochi minuti. Nessun animale è sopravvissuto alle fiamme. Sul posto sono intervenuti subito i vigili del fuoco ma ormai non c’era più nulla da fare.

I cavalli erano di varie razze, frisoni olandesi, maremmana, c’era anche un pony. Distrutta anche la selleria, mentre siepi e vegetazione intorno non sono stati raggiunti dalle fiamme. «L’incendio è durato pochissimo tempo – ha spiegato il titolare del maneggio Cavallonatura – I cavalli non hanno avuto il tempo di uscire: ai box non ci sono porte, ma catenelle che con un colpo avrebbero potuto abbattere, portandosi in salvo all’esterno. La stalla è lunga una cinquantina di metri e la lettiera è in materiale non infiammabile: strano che possa essere bruciata così velocemente». I vigili del fuoco di Grosseto, che hanno operato fino alle 8 per la bonifica dell’area, hanno avviato accertamenti per risalire alle cause dell’incendio, che potrebbero essere dolose.

Nel rogo del maneggio sono morti anche due cani di razza dobermann, rimasti carbonizzati. Si sono invece salvati otto pony e tre cavalli, che erano tenuti in un recinto all’aperto, non aggredibile dalle fiamme e lontano dalla stalla distrutta: è stata una pura casualità che fossero all’aperto giacché avrebbero dovuto essere ricoverati nella scuderia con gli altri animali. Il maneggio Cavallonatura, situato in località Pingrossino, è attivo da 15 anni ed è uno dei più conosciuti, anche a livello nazionale, per il turismo equestre.

Oltre al noleggio di cavalli per escursioni, l’azienda fornisce animali da carrozza, per l’attrazione dei turisti nelle località di vacanze e per feste. Tra i cavalli morti ci sono stati anche due esemplari da concorso ippico. Secondo quanto si apprende dalla proprietà, il maneggio non ha avuto mai un furto in tempi recenti né ha ricevuto minacce. La struttura non sarebbe coperta da assicurazione. In base ad una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, ci sono probabilità che possa trattarsi di un incendio doloso. Le indagini, condotte anche dai carabinieri di Grosseto, sono coordinate dal pubblico ministero Maria Navarro della procura di Grosseto. (La Stampa)

Ancora una volta l’uomo si dimostra l’animale più feroce e senza scrupoli…oltre che stupido!

L’aLe

Come adottare un ex prigioniero di Green Hill…

Ciao a tutti!
Dopo un un piccolo periodo di pausa vacanze…torniamo a parlare di quattro zampe.
Stavolta sono cagnolini un po’ speciali… Arrivano dal mattatoio autorizzato di Green Hill…una collina verde solo per chi la vive da fuori delle sbarre…

Volete perdervi cura di uno dei poveri tesori quasi scampati al pericolo? Ecco come fare…dal Corriere di Brescia.

Per candidarsi ad adottare un beagle da oggi basta andare sul sito delle associazioni, Legambiente e Lav. E riempire un modulo con i propri dati. (Guarda http://www.legambiente.it/sos-green-hill-richiesta-affido).

Si può anche passare dai siti di altre associazioni animaliste, come Oipa, Enpa, Lega nazionale difesa del cane, Oipa. Volendo si può anche contattarle per telefono. Quello che non va fatto è chiamare o scrivere alla Procura di Brescia, già subissata di email nei giorni scorsi. 

PREREQUISITI – «Il posto dove si vive non è così importante, quello che serve è pazienza e tempo libero – spiegano dalla Lav–. Se fosse possibile, preferiremmo affidare due cani insieme. Il tutto per facilitare il cambiamento di vita dell’animale. E magari in una famiglia dove non ci sono altri animali. Se ci sono, chiediamo che siano tutti vaccinati. Altrimenti è a rischio la salute dei cani usciti da Green Hill». L’adozione è a titolo gratuito, le spese sono a carico della famiglia .

PROBLEMI e VADEMECUM- I beagle, cresciuti in gabbia e in luoghi asettici, potrebbero presentare problemi comportamentali o fisici, è bene saperlo. Chi farà questa scelta riceverà poi delle linee guida, una sorta di vademecum con spiegato cosa aspettarsi e cosa fare per risolvere i vari problemi. «Non si tratta della classica adozione dove il giorno dopo si porta il cane a spasso per il parco – spiega la Lav –. Serve pazienza e attenzione. E quindi il resto della famiglia deve essere d’accordo con questa scelta».

CONSAPEVOLEZZA – Il rischio è che ci siano dei rientri. Se dopo due settimane una famiglia ci chiama perché non se la sente più il cane rischia di attraversare un ulteriore trauma». 
E’ quindi fondamentale fare questa scelta con consapevolezza. 

AFFIDI TEMPORANEI – In linea teorica, dato che il sequestro non è definitivo, i cani affidati a famiglie potrebbero tornare a Green Hill. «Non è ancora una confisca, ma è prematuro parlarne – precisa la Lav –, attualmente i cani verranno affidati a famiglie e noi abbiamo grande fiducia nell’opera della magistratura. Quello che è importante ora è gestire l’emergenza e risolvere questo problema attraverso una selezione delle candidature idonee. La Lav non chiede assolutamente soldi e il prezzo di un beagle non è quantificabile. L’adozione è gratuita e responsabile».
Matteo Trebeschi

L’aLe