Archivi categoria: Arte

Libri, film, musica, fumetti, arte in genere.

Cani…Attori da Oscar

Oscar per i cani, favorito è Uggie: 
nomination anche per Blakie di Scorsese

Uggie, il jack russel protagonista in Come l’acqua per gli elefanti

HOLLYWOOD – Il 13 febbraio è in programma a Los Angeles la cerimonia dei Golden Collar Awards, che assegna il collare d’oro per il miglior cane protagonista dei film 2011. L’iniziativa sarebbe passata quasi inosservata se non avesse scatenato la reazione di Martin Scorsese, che si è chiesto: «Come è possibile che Blakie, il doberman di Hugo Cabret, non sia stato neppure nominato?». Nel suo appello il regista ha spiegato: «Anche se i dobermann sono stati selezionati da un esattore delle tasse tedesco, non è giusto che un’intera razza venga discriminata per questo». Il suo appello ha ricevuto 500 mi piace su Facebook e Blakie ha ottenuto la nomination. Il favorito resta tuttavia Uggie con due candidature per Come l’acqua per gli elefanti e The Artist.

(fonte Il Messaggero)

Ale, Nonno Theo e Zia Pina

Annunci

La star a 4 zampe di The Artist…appende il collare al chiodo!!!

Il cagnolino-star di The Artist
si ritira dalle scene: a 10 anni dice basta

ROMA – Uggie, la star canina di “The Artist”, starebbe per appendere al chiodo il collare. Secondo quanto riportato dal daily The Hollywood Reporter, lo strepitoso Jack Russell ammirato al fianco di Jean Dujardin apparirà al Golden Collar Awards e poi si ritirerà dalla carriera cinematografica. 

I trainer. All’età di 10 anni, i suoi trainer Omar Von Muller e Sarah Clifford di Animal Savvy danno l’abbandono delle scene di Uggie per imminente. «Non forziamo i nostri cani a recitare – dice la Clifford – e sebbene Uggie si diverta ancora inizia a manifestare qualche debolezza». Non che non possa lavorare ancora in cortometraggi e spot tv, ma, prosegue la sua istruttrice, «è arrivato al punto di dire “voglio solo stare al sole a bordo piscina”», ovvero basta film che lo impegnino sul set per dei mesi. Ma buon sangue non mente: il successore di Uggie è in famiglia, ovvero il suo fratello e protègè Dash. 

Oscar canini. E dopo la Palm Dog di Cannes 64 e l’Oscar mancato, anche lo Spielberg di War Horse era a favore dell’introduzione di una «categoria animale», suo malgrado, Uggie è lo strafavorito ai Golden Collar Awards, ovvero gli Academy Awards canini, in programma il 13 febbraio.
Pubblicato da Il Messaggero, Giovedì 26 Gennaio 2012 – 18:03

La star a 4 zampe di The Artist…appende il collare al chiodo!!!

Il cagnolino-star di The Artist
si ritira dalle scene: a 10 anni dice basta

ROMA – Uggie, la star canina di “The Artist”, starebbe per appendere al chiodo il collare. Secondo quanto riportato dal daily The Hollywood Reporter, lo strepitoso Jack Russell ammirato al fianco di Jean Dujardin apparirà al Golden Collar Awards e poi si ritirerà dalla carriera cinematografica. 

I trainer. All’età di 10 anni, i suoi trainer Omar Von Muller e Sarah Clifford di Animal Savvy danno l’abbandono delle scene di Uggie per imminente. «Non forziamo i nostri cani a recitare – dice la Clifford – e sebbene Uggie si diverta ancora inizia a manifestare qualche debolezza». Non che non possa lavorare ancora in cortometraggi e spot tv, ma, prosegue la sua istruttrice, «è arrivato al punto di dire “voglio solo stare al sole a bordo piscina”», ovvero basta film che lo impegnino sul set per dei mesi. Ma buon sangue non mente: il successore di Uggie è in famiglia, ovvero il suo fratello e protègè Dash. 

Oscar canini. E dopo la Palm Dog di Cannes 64 e l’Oscar mancato, anche lo Spielberg di War Horse era a favore dell’introduzione di una «categoria animale», suo malgrado, Uggie è lo strafavorito ai Golden Collar Awards, ovvero gli Academy Awards canini, in programma il 13 febbraio.
Pubblicato da Il Messaggero, Giovedì 26 Gennaio 2012 – 18:03

it’s a dog life!

Forse qualcuno non lo conosce ma Eliot Erwitt è uno dei più apprezzati fotografi degli ultimi decenni. Ha conquistato il mondo con la sua ironia e la sua poesia oltre ad essere conosciuto per un vasto numero di scatti d’autore che ritraggono il mondo dei cani nella sua più genuina spontaneità. Oggi vi propongo un video che raccoglie alcune delle sue più famose fotografie:

Buongiorno, cani, ciao

Buongiorno, cani, ciao
cagnolini, cagnolini, cagnazzi
misterioso dono della natura
a noi carogne. Perchè
incantevoli compagni di viaggio
che ci fissate con gli occhi
con esagerata aspettativa.
Belli come boschi come il vento
girano su e giù per la casa
come fiumi come rupi
come nuvole innamorate.
Belli quando ronfate
fate bave spazzate immondizie.
Egoisti, sporchi, noiosi,
rompiscatole, puzzolenti, ingordi,
sudicioni, petulanti, tangheri.
Dio vi benedica.

Dino Buzzati (Le Poesie)

[VIDEO] Edoardo Stoppa presenta il suo libro

Edoardo Stoppa presenta il suo libro uscito da poco nelle librerie:
Per fortuna che ci sei 

Acquista il libro online!

A Firenze i Martedì nei musei sono a favore degli animali

Su iniziativa del Ministero per i Beni Culturali negli ultimi Martedì del mese in tutto il territorio nazionale dalle 19:00 alle 23:00 è possibile entrare gratis nei musei statali. A Firenze è nata così un progetto davvero originale e nobile… trasformare queste serate in esperienze culturali a favore degli animali.

Grazie infatti alla volontà della Onlus Pro Animals è possibile prenotare delle visite di gruppo in alcuni musei fiorentini (proposti dalla onlus di volta in volta) accompagnate da guide professioniste della Firenze Musei che mettono gentilmente a disposizione la loro esperienza.

Pro Animals è un’associazione senza fini di lucro, apartitica e apolitica, presente su tutto il territorio Fiorentino, che si batte per la protezione e i diritti degli animali. Effettua raccolte fondi per provvedere a cure veterinarie, a spese di trasporto per adozioni distanti, a stalli provvisori, all’acquisto di cucce, cibo e tutto ciò di cui necessitano canili in difficolta’ , gattare, o anche animali abbandonati senza più una persona di riferimento che se ne occupi.” dal sito ufficiale

Le donazioni sono libere e spontanee; vengono raccolte a fine serata. Tutti i ricavati vengono utilizzati per le attività benefiche che l’associazione svolge su tutto il territorio fiorentino. Un’idea davvero bella che unisce arte e amore per gli animali.

Il prossimo appuntamento sarà domani sera, data in cui è possibile è possibile scegliere tra queste quattro visite: Museo di S. Marco, Museo del Bargello, Galleria Palatina e Cappelle Medicee.
Ricordate che la prenotazione è obbligatoria quindi qualora voleste partecipare dovete inviarne comunicazione a questi contatti: email chiara@proanimals.it o numero  telefonico 328-0757781.

fonte | dogcoach.it

I cani cosa capiscono?

Una simpatica e famosa vignetta di Gary Larson (autore di fumetti statunitense) spiega cosa capiscono i cani di quello che noi diciamo quando li rimproveriamo o quando ci sfoghiamo con loro. Nella maggior parte dei casi un cane comprende il generale tono di voce, i nostri movimenti, i gesti fisici e l’insieme generale delle circostanze ma non può comprendere tutte le parole che noi siamo abituati ad usare in un discorso.
La sua mente si concentra su quelle che ha sentito fin da piccolo (seduto, qui, vieni, fermo, bravo, mangia, lascia…) e filtra tutto il resto cercando di fare il possibile per capire il significato complessivo di quello che gli stiamo dicendo.

Per questo è fondamentale fare attenzione al nostro linguaggio non verbale quando ci rivolgiamo al nostro al cane o quello di qualcun altro. Uno degli errori più facili da commettere è quello di essere contraddittorio ai suoi, ovvero le nostre parole (di cui lui capisce solo quelle che conosce) vogliono dire una cosa ma il nostro corpo dice tutto l’opposto. Un esempio semplice: urlare al proprio cane di stare calmo è assolutamente contraddittorio perchè il significato sarà “stai buono! Rilassati!” ma il nostro tono di voce per lui significa “Daaii forza!! Facciamo confusioneee!! Andiamooo!

Dobbiamo sempre ricordare che il buon capobranco è autorevole, non autoritario, è saggio, non saccente… sa esattamente quando è necessario alzare la voce e quando no e soprattutto sa esattamente quello che vuole dire e la sa dire nel modo giusto.