Ragazzi che viaggio meravigliosoooooooooooooooo…

…e poi dicono che le città del nord sono tutte grigie e uguali…

forse non hanno visto Como, Lecco,

e soprattutto Bergamo!

Che città fantastica…ci ho lasciato tante di quelle pipì, che tutti coloro verranno dopo di me…sapranno chi comanda!!!

Si perchè, nonostante io sia una seducente femmina, copro gli odori, alzando la gambetta come fa il Nonno Theo,

anzi diciamo che ho imparato proprio da lui…e ora facciamo a gara a chi sente prima gli odori e li riesce a coprire per primo…

Tornando al week appena trascorso, devo raccontarvi che abbiamo fatto un bellissimo giro del Lago di Como,

e poi via di nuovo tutti insieme con la nostra Torpedo Blu… tempo bello e freschino, lago magnifico,

e tanto voglia di bagno da parte del Nonno,

io nemmeno a pensarci…

i momenti più salienti?

sicuramente l’infarto fatto venire ai cigni del Lago di Lugano…ad opera mia

e grandi opere di scavatura nella neve fresca a St. Moritz…da parte dell’operaio di casa, il Nonno Theo…

Gli altri 4 componenti dalla BANDA DEI SEI, invece si sperticavano in ohhhh… noooooooo guardaaaaaaaaa….ma da non credereeeeee…. ma dimmi tuuuuu….uhhhh c’è anche il Mercatino di Natale, ma che bello ci andiamo…

E io….noooooooooooooooo…..mi pestano i piedi, mh le zampe… sento odori a cui non resisto e poi mi brontolate, conosco amici che vorrei salutare e non posso perchè li strattonano via come se fossi la peste…

Cavoli, ma perchè non fate socializzare i vostri pelosi?

A St Moritz, anche loro avevano la puzza sotto al naso…i quattro zampe camminano sulle punte, anzi sulle unghie curatissime, hanno tutti una toilette molto chic, e abbaiano in svizzero-tedesco…

Ho persino chiesto al Nonno se, viste le sue origini, comprendesse i loro abbai sofisticati e teutonici…

mi ha detto di no, in dialetto prettamente toscano…abbiamo fatto una figura…proprio da contadini credetemi…

Comunque, che devo dirvi, tutto bene, fino a che la batteria del nostro amato pulmino non ci ha abbandonato, e proprio il giorno del rientro…

Hanno dovuto tutti spingere per metterlo in moto e alla fine quando non è ripartito, sempre tutti sono partiti alla ricerca dei cavi per quell’accidenti di batteria…

Ma la cosa più buffa è stato quando il Nonno Theo, si è innervosito parecchio vedendo toccare il pulmino da parte di alcuni operai delle Ferrovie dello Stato che stavano aiutando i nostri due piedi…

Diciamo che loro non sono stati così sereni, fino a che non si sono allontanati incolumi…e dire che sembrerebbe buonino buonino….

Ma guai a toccargli la sua cuccia a quattro ruote…

Adesso vado che è pronta la seconda pappa della giornata, e non posso mancare…mi casca letteramente lo stomaco…

per gli auguri facciamo il prossimo giovedì eh?

Slurp a tutti

Zia e Nonno…che famiglia meravigliosa!

Annunci

Pubblicato il 15 dicembre 2011, in Curiosità, Il Nonno Theo e La Zia Pina, News, Uncategorized, Viaggi con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: