Il cane guida rimane nel cortile della scuola

Fa molto discutere la decisione della dirigente scolastica dell’istituto Majorana di Latina che ha deciso di vietare ad una ragazza diciassettenne non vedente di assistere alle lezioni insieme al proprio cane guida il quale è costretto ad aspettare  la padrona nel cortile della scuola.

Secondo l’Ente Protezione Animali questa decisione, oltre a non rispettare la normativa che garantisce alle persone priva di vista di essere accompagnate ovunque dalla propria fedele guida, è profondamente discriminatoria e diseducativa.
Ancora una volta stupisce quanto siano poco conosciute le leggi italiane e quanto questa ignoranza, oltre a complicare la vita quotidiana delle categorie più disagiate, possa lederne la dignità. La dirigente scolastica dovrebbe infatti sapere che il nostro Paese tutela le persone prive di vista, e per questo riconosce loro il diritto di farsi accompagnare dovunque dal loro cane-guida. E dovrebbe anche sapere che la normativa stabilisce delle sanzioni per chi non dovesse rispettare questo obbligo“.

Quello che colpisce inoltre è la non considerazione da parte della dirigente scolastica del disagio provocato ad una sua studentessa che avrebbe tutto il diritto di ricevere i propri insegnamenti nella più totale tranquillità fisica ma soprattutto psicologica.

foto | caniguida.it/
fonte | lastampa.it/

Advertisements

Pubblicato il 29 novembre 2011, in News con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: