Bouledogue Francese

Parliamo questa settimana di questo simpatico cagnolino che, con le orecchie da pipistrello e l’indole di un clown, dei suoi antenati bulldog ha ormai veramente poco.

Nata intorno al XIX secolo, questa razza divenne molto di moda a Parigi, per poi estendersi a tutta l’Europa ed infine agli Stati Uniti.

Un molossoide in miniatura, di stazza tozza e robusta, il pelo corto ed un’altezza al garrese che si aggira intorno ai 33 cm, lo sguardo vispo e sempre pronto al gioco, rappresenta forse una delle razze più adatte alla vita di città.

Docile e affezionato al padrone, saprà ricambiare le votre attenzioni con una abnegazione che difficilmente potrete riscontrare nei suoi “cugini” inglesi.

Carattere

Ottimo cane da compagnia, indicato tanto alle famiglie numerose quanto al pensionato che non ha molte energie per poterlo portare fuori, il bouledogue francese ha l’assoluta convinzione che la vita debba essere divertente. Così, se proprio non vi bastasse la sua naturale docilità e voleste addestrarlo, seguite un consiglio, abbandonate gli schemi canonici e buttatela sul gioco, penderà dalle vostre labbra!!

Carattere (dei padroni)

Come tutti i cani dal muso corto, il bouledogue francese può avere delle difficoltà respiratorie: se siete di quei padroni dinamici, che amano stare all’aria aperta e correre nel parco vicino casa, beh, forse non fa proprio per voi, il bouledogue infatti si stanca presto, e deve assolutamente essere preservato dagli sbalzi di temperatura, per evitare i problemi all’apparato respiratorio, suo punto debole.

Ma se invece amate starvene al calduccio, fare lunghe e tranquille passeggiate, portare con voi ovunque andiate il vostro amico a quattro zampe, beh, allora con lui avrete sempre un amico affidabile, pronto a seguirvi e affabile con tutti, estranei compresi.

Per quanto riguarda la convivenza con gli altri animali di casa merita invece un discorso a parte. Il Bouledogue tende infatti ad essere possessivo verso il padrone ed estremamente territoriale, soprattutto il maschio: l’inserimento va quindi seguito con molta attenzione, o vi ritroverete al centro di una eterna disputa a 4 zampe.. anche se, a giudicare dall’immagine qui sotto, però, non è sempre così!!


Advertisements

Pubblicato il 8 novembre 2011, in Razze canine con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: